La Megahertz nasce dalla passione per la musica di Leonardo Lamberti. Passione incontenibile da sempre, in particolare per la musica live, quella “viva” e misteriosa, perché la sua anima talvolta si cela ma quando si mostra ti fa accapponare la pelle, muove il corpo, regala gioia che non vorresti finisse mai. Desideri portartela a casa e riprovare e ancora di nuovo la medesima emozione. È qui che la passione ed il talento di Leonardo si sposano, animando il suo anelito al sogno di sempre: poter portare negli impianti hifi domestici, se non altro, un pezzo di quel mistero che arrivava dal palco. Il talento, gioia e dolore per definizione, perché più si sperimenta più si viene torturati dal desiderio di raggiungere quel sogno. Il talento, che si lega sempre in modo indissolubile all’umiltà di chi sa che la strada è difficile, prove ed errori nella perseveranza di chi non molla perché sa che è il percorso che vale la pena. Il percorso stimolato dalla necessità di amici prima e clienti poi, che aspirano alla stessa “utopia” ma non hanno le competenze necessarie. Leonardo, con l’attitudine all’ascolto di chi sa che ognuno può ispirare l’idea giusta, li ascolta, prende tempo, riflette, aspetta sonnecchiando con i suoi gatti, finché Eureka, la lampadina dell’intuizione, come quella dei suoi amplificatori valvolari, lo proietta, lo catapulta nel suo laboratorio, dove immerso nel processo creativo, come un alchimista assorto dal flusso dei suoi pensieri, dai vissuti di quel bambino con pochi mezzi  e tanto ingegno, vedono la luce, unici ed a volte irripetibili, i suoi “figli per far musica”.